Fattura elettronica e corrispettivi telematici

Le novità

 

17/01/2022 Fatturazione elettronica: come previsto dal provvedimento del 3 novembre 2021, il 31 dicembre 2021 è scaduta la proroga del termine di adesione al servizio di consultazione delle fatture elettroniche. A partire dal 1° gennaio 2022, coloro che non hanno aderito al servizio di consultazione, non possono consultare e scaricare i file delle fatture ma consultare solo i dati fattura. Coloro che aderiscono dal 1° gennaio 2022 possono consultare e scaricare i file delle fatture pervenute a SdI dal giorno successivo l’adesione al servizio. Coloro che hanno aderito entro il 31 dicembre 2021 possono consultare e scaricare i file delle fatture pervenute a SdI anche prima della data di adesione, fino al 31 dicembre del secondo anno successivo a quello di ricezione da parte del SdI. I dettagli su come aderire al servizio di consultazione delle fatture elettroniche si possono trovare sul relativo sito di assistenza.

12/01/2022 Corrispettivi telematici: In relazione all’obbligo di memorizzazione e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi, le comunicazioni – trasmesse mediante registratori telematici – per operazioni effettuate dal 1° gennaio 2022 saranno accolte dal sistema dei corrispettivi solo se inviate con file conformi alla versione 7.0 (Allegato - Tipi di Dati per i Corrispettivi versione 7.0 - giugno 2020) e pertanto, quelle trasmesse con file non conforme alla versione di cui sopra verranno scartate con conseguente violazione della trasmissione. Per coloro che non vi abbiano già provveduto, si ricorda la necessità di adeguare il software per la corretta trasmissione dei dati dei corrispettivi.

10/01/2022 Fatturazione elettronica: Disponibile, dal 4 gennaio 2022, un nuovo servizio per il censimento degli indirizzi telematici abitualmente utilizzati dal soggetto passivo IVA per la trasmissione delle fatture elettroniche al Sistema di Interscambio. Questa nuova funzionalità permetterà di contrastare il fenomeno delle false fatturazione poiché, una volta censiti i canali, il sistema controllerà che le fatture provengano effettivamente da indirizzi telematici indicati come canali abituali di trasmissione e nel caso di trasmissione avvenuta attraverso un canale non censito, il sistema invierà una segnalazione all’indirizzo PEC indicato in fase di censimento.
Per maggiori informazioni si possono consultare le pagine di Info e Assistenza a partire dal link Censimento dei canali abituali di trasmissione delle fatture elettroniche.

30/12/2021 Fatturazione elettronica: Aggiornata la guida sul pagamento dell’imposta di bollo sulle fatture elettroniche

29/12/2021 Fatturazione elettronica: aggiornate le specifiche tecniche per il pagamento dell’imposta di bollo allegate al provvedimento del 4 febbraio 2021

23/12/2021 Fatturazione elettronica: Modifiche al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate n. 89757 del 30 aprile 2018 e successive modificazioni (provvedimento)